mercoledì 30 luglio 2014

Queen+Adam Lambert e l'America. Un primo commento al tour

Con l'ultimo concerto a Toronto si è conclusa la lunga parte americana e canadese del tour dei Queen+Adam Lambert. In attesa delle prossime date in Australia, Nuova Zelanda e Oriente è quindi giunto il momento di tirare le somme di questi due mesi, partendo da una premessa inevitabile: i concerti per essere raccontati andrebbero vissuti in prima persona, dal momento in cui ci si riesce ad accaparrare il biglietto e fino al momento in cui, una volta usciti dall'arena, dal teatro o dalla piazza la tentazione di saltare per la gioia o di gridare al cielo per la delusione si fa impellente. Per scrivere della musica dal vivo insomma, bisogna avere ancora addosso l'odore pungente del sudore misto alla birra che hai mandato giù un attimo prima di prendere posto sugli spalti e nella testa deve ancora ronzarti l'ultima nota suonata prima che il sipario sia calato e le luci abbiano smesso di inciderti immagini indimenticabili nella mente. Per questo la prima e più importante avvertenza che voglio darvi è: non fidatevi troppo delle recensioni di questo tour, almeno di quelle che si basano suoi video apparsi su Youtube. Nessuna sarà davvero affidabile, perché nessuno sarà stato in grado di cogliere lo spirito più profondo, direi animalesco della musica dal vivo che ti piomba addosso come un uragano. Nessuna, nemmeno quella che state per leggere. E se vi dovesse capitare a tiro qualche commento di chi c'è stato beh, a voi decidere se è frutto dell'amore sincero per i Queen (e quindi per la musica), o se magari è il risultato dell'io frustrato di qualche musicista/critico mancato: in rete si corre anche questo rischio.


martedì 29 luglio 2014

Il 9 Ottobre 2014 (data da confermare) Brian May presenterà il libro The Poor Man's Picture Gallery

Ne avevamo già parlato qualche tempo fa, ma adesso è ufficiale: il prossimo 9 Ottobre presso il prestigioso Royal Institute of British Architects al 66 di Portland Place, Londra, Brian May presenterà la sua nuova "avventura stereoscopica". Si tratta del volume The Poor Man's Picture Gallery che raccoglie le immagini realizzate in epoca vittoriana utilizzate all'epoca per rappresentare dal vero alcuni quadri famosi, in modo da rendere l'arte accessibile a tutti. L'evento, che prevede la lettura del libro nell'ambito di una vera e propria conferenza e la possibilità di farsi autografare una copia dallo stesso Brian, si svolgerà a partire dalle ore 18:30 (le 19:30 qui in Italia ovviamente).






Queen+Adam Lambert live at Air Canada Centre, Toronto del 28 Luglio 2014


Procession
Now I'm Here
Stone Cold Crazy
Another One Bites The Dust
Fat Bottomed Girls
In The Lap Of The Gods....revisited
Seven Seas Of Rhye
Killer Queen
Somebody To Love
I Want It All
Love Of My Life
'39
These Are The Days Of Our Lives
Drum Solo
Under Pressure
Dragon Attack
Who Wants To Live Forever
Guitar Solo
Tie Your Mother Down
Radio Ga Ga
Crazy Little Thing Called Love
Bohemian Rhapsody
We Will Rock You
We Are The Champions

domenica 27 luglio 2014

Queen+Adam Lambert live at Boardwalk Hall, Atlantic City del 26 Luglio 2014


Procession
Now I'm Here
Stone Cold Crazy
Another One Bites The Dust
Fat Bottomed Girls
In The Lap Of The Gods....revisited
Seven Seas Of Rhye
Killer Queen
Somebody To Love
I Want It All
Love Of My Life
'39
These Are The Days Of Our Lives
Drum Solo
Under Pressure
Dragon Attack
Who Wants To Live Forever
Guitar Solo
Tie Your Mother Down
Radio Ga Ga
Crazy Little Thing Called Love
The Show Must Go On
Bohemian Rhapsody
We Will Rock You
We Are The Champions

sabato 26 luglio 2014

Omaggio a Roger Taylor

Oggi 26 Luglio è il compleanno di Roger Taylor e voglio festeggiare con voi offrendovi la mia visione del nostro batterista. Non è semplice sapete? Non che mi spaventi risultare retorico (il fan appassionato lo è per definizione temo) e nemmeno la banalità delle mie parole è qualcosa che mi freni dallo scrivere: quando accade sappiate che alla base c'è sempre l'amore sconfinato per i Queen. No, ad alimentare le mie incertezze è il timore di non riuscire a raccontare qualcosa nel modo giusto, infarcendo un racconto di errori e spiacevoli omissioni che, alla fine, rischiano di non descrivere davvero fino in fondo chi è il protagonista dell'articolo. Ma oggi parliamo di Roger Meddows Taylor e qualcosa mi dice che ci intenderemo alla perfezione. Merito di questo magnifico musicista, i cui meriti all'interno di una band come i Queen vanno evidenziati, sottolineati e ribaditi tutte le volte che si può farlo. Perchè i Queen sono stati il risultato di quattro componenti e ciascuno ha offerto qualcosa di unico e irripetibile, senza il quale questa band non sarebbe stata così come la conosciamo. Fin dal principio Roger era quello che sognava di diventare una rockstar e attraversava i corridoi polverosi e decisamente austeri dell'Imperial College agitando nell'aria le sue preziose bacchette.

Queen+Adam Lambert live at Mohegan Sun Arena, Uncasville del 25 Luglio 2014


Procession
Now I'm Here
Stone Cold Crazy
Another One Bites The Dust
Fat Bottomed Girls
In The Lap Of The Gods....revisited
Seven Seas Of Rhye
Killer Queen
Somebody To Love
I Want It All
Love Of My Life
'39
These Are The Days Of Our Lives
Drum Solo
Under Pressure
Love Kills
Who Wants To Live Forever
Guitar Solo
Tie Your Mother Down
Radio Ga Ga
Crazy Little Thing Called Love
Bohemian Rhapsody
We Will Rock You
We Are The Champions
God Save The Queen

CLICCA E GUARDA I VIDEO

GUARDA LA GALLERY FOTOGRAFICA


@Last_Horizon

giovedì 24 luglio 2014

Queen+Adam Lambert live at IZOD Center, East Rutherford del 23 Luglio 2014


Procession
Now I'm Here
Stone Cold Crazy
Another One Bites The Dust
Fat Bottomed Girls
In The Lap Of The Gods....revisited
Seven Seas Of Rhye
Killer Queen
Somebody To Love
I Want It All
Love Of My Life
'39
These Are The Days Of Our Lives
Drum Solo
Under Pressure
Love Kills
Who Wants To Live Forever
Guitar Solo
Tie Your Mother Down
Radio Ga Ga
Crazy Little Thing Called Love
Bohemian Rhapsody
We Will Rock You
We Are The Champions

mercoledì 23 luglio 2014

Queen+Adam Lambert live at TD Garden, Boston del 22 Luglio 2014


Procession
Now I'm Here
Stone Cold Crazy
Another One Bites The Dust
Fat Bottomed Girls
In The Lap Of The Gods....revisited
Seven Seas Of Rhye
Killer Queen
Somebody To Love
I Want It All
Love Of My Life
'39
These Are The Days Of Our Lives
Drum Solo
Under Pressure
Love Kills
Who Wants To Live Forever
Guitar Solo
Tie Your Mother Down
Radio Ga Ga
Crazy Little Thing Called Love
Bohemian Rhapsody
We Will Rock You
We Are The Champions

lunedì 21 luglio 2014

Queen+Adam Lambert live at Merriwheater Post Pavilion, Columbia del 20 Luglio 2014


Procession
Now I'm Here
Stone Cold Crazy
Another One Bites The Dust
Fat Bottomed Girls
In The Lap Of The Gods....revisited
Seven Seas Of Rhye
Killer Queen
Somebody To Love
I Want It All
Love Of My Life
'39
These Are The Days Of Our Lives
Drum Solo
Under Pressure
Love Kills
Who Wants To Live Forever
Guitar Solo
Tie Your Mother Down
Radio Ga Ga
Crazy Little Thing Called Love
Bohemian Rhapsody
We Will Rock You
We Are The Champions

domenica 20 luglio 2014

Queen+Adam Lambert live at Mohegan Sun Arena, Uncasville del 19 Luglio 2014


Procession
Now I'm Here
Stone Cold Crazy
Another One Bites The Dust
Fat Bottomed Girls
In The Lap Of The Gods....revisited
Seven Seas Of Rhye
Killer Queen
Somebody To Love
I Want It All
Love Of My Life
'39
These Are The Days Of Our Lives
Drum Solo
Under Pressure
Love Kills
Who Wants To Live Forever
Guitar Solo
Tie Your Mother Down
Radio Ga Ga
Crazy Little Thing Called Love
The Show Must Go On
Bohemian Rhapsody
We Will Rock You
We Are The Champions

venerdì 18 luglio 2014

Queen+Adam Lambert live at Madison Square Garden, New York del 17 Luglio 2014


Procession
Now I'm Here
Stone Cold Crazy
Another One Bites The Dust
Fat Bottomed Girls
In The Lap Of The Gods....revisited
Seven Seas Of Rhye
Killer Queen
Somebody To Love
I Want It All
Love Of My Life
'39
These Are The Days Of Our Lives
Drum Solo
Under Pressure
Love Kills
Who Wants To Live Forever
Guitar Solo
Tie Your Mother Down
Radio Ga Ga
Crazy Little Thing Called Love
The Show Must Go On
Bohemian Rhapsody
We Will Rock You
We Are The Champions

giovedì 17 luglio 2014

Breaking News: Il ritorno dei Queen in Nuova Zelanda con Adam Lambert | Il possibile tour europeo?

"Dal punto di vista dei fans dei Queen, Adam è sicuramente il meglio che si possa avere. Ha una voce stupenda con un range incredibile e ora ha imparato, proprio come fece Freddie, a controllarne tutto il potenziale. Adam ormai non è più un ragazzo e la sua interpretazione delle nostre canzoni è mozzafiato". Con queste parole Brian May ha spiegato il senso di questa collaborazione in occasione dell'annuncio ufficiale di una nuova tappa del tour dei Queen+Adam Lambert, stavolte in Nuova Zelanda il prossimo 3 Settembre.

Queen+Adam Lambert live at Wells Fargo Center, Philadelphia del 16 Luglio 2014


Procession
Now I'm Here
Stone Cold Crazy
Another One Bites The Dust
Fat Bottomed Girls
In The Lap Of The Gods....revisited
Seven Seas Of Rhye
Killer Queen
Somebody To Love
I Want It All
Love Of My Life
'39
These Are The Days Of Our Lives
Drum Solo
Under Pressure
Love Kills
Who Wants To Live Forever
Guitar Solo
Tie Your Mother Down
Radio Ga Ga
Crazy Little Thing Called Love
The Show Must Go On
Bohemian Rhapsody
We Will Rock You
We Are The Champions

mercoledì 16 luglio 2014

Sorpresa! Ho scritto un libro....senza saperlo!

Care lettrici e cari lettori di questo Blog, oggi credo che vi annoierò perché l'argomento di cui sto per parlare è ben lontano dai Queen. Cercherò quindi di essere breve e, tutto sommato, mi conforta sapere che già tra poche ore Brian, Roger e Adam saliranno nuovamente sul palco così la scena sarà riconsegnata a chi la merita davvero. Consentitemi questo strappo alla regola per raccontarvi qualcosa di me. So che avete già guardato con sospetta curiosità le foto che accompagnano questo capitolo ed è proprio di questo che devo parlarvi e per farlo nel modo giusto devo anche dire qualcosa su di me. Ho scritto il mio primo racconto all'età di dieci anni. Ero seduto al tavolo della cucina mentre mia madre preparava il pranzo e il riquadro della porta-finestra era illuminato a intermittenza dai fulmini che rotolavano in cielo accompagnando tuoni e pioggia. A quell'età le condizioni atmosferiche sanno suggestionare nel modo giusto (anche oggi a dirla tutta) e così, prese carta e penna, ho iniziato a scrivere una storia poi perduta chissà dove. Ricordo solamente che c'erano una stanza chiusa all'interno e una donna senza testa che dondolava su una sedia vicina al camino. Se ve lo state chiedendo, la risposta è si: tra i miei autori preferiti ci sono Edgar Allan Poe e Stephen King.

martedì 15 luglio 2014

50.000 volte grazie e una nuova introduzione al Blog


E' passato quasi un anno, molte cose sono successe e tanti amici si sono aggiunti in questa avventura che ho scelto di chiamare Queen Forever. Il mio primo post risale alla fine di Agosto 2013 e non avrei mai creduto di arrivare in meno di dodici mesi a ben 50.000 visualizzazioni! E' un numero sconvolgente, che mi emoziona e mi fa pensare che là fuori c'è davvero qualcuno che ha scelto di perdere un po' del suo tempo per leggere ciò che scrivo. Una cifra che ovviamente non significa che esistono 50.000 "fans" del blog, ma vuol dire qualcosa di forse ancora più importante e significativo: in tanti avete deciso di leggerlo non una ma più volte. E credo che se qualcuno ritorna sullo stesso sito allora vuol dire che qualcosa di buono è stato fatto. Ma naturalmente con alcuni di voi ho anche avuto modo di conversare attraverso i social network, arrivando anche a mettere assieme qualcosa che pare somigli a delle amicizie destinate a durare nel tempo; e anche questo è qualcosa che mi riempie di sincera gioia. Sarebbe bello ringraziarvi tutti, ma se avete imparato a conoscere qualcosa di Last Horizon allora state pur certi che il mio pensiero è rivolto a voi e in qualche modo, ne sono certo, vi raggiungerà facendovi sorridere.

Queen+Adam Lambert live at Bell Centre, Montreal del 14 Luglio 2014


Procession
Now I'm Here
Stone Cold Crazy
Another One Bites The Dust
Fat Bottomed Girls
In The Lap Of The Gods....revisited
Seven Seas Of Rhye
Killer Queen
Somebody To Love
I Want It All
Love Of My Life
'39
These Are The Days Of Our Lives
Drum Solo
Under Pressure
Love Kills
Who Wants To Live Forever
Guitar Solo
Tie Your Mother Down
Radio Ga Ga
Crazy Little Thing Called Love
The Show Must Go On
Bohemian Rhapsody
We Will Rock You
We Are The Champions

lunedì 14 luglio 2014

Queen+Adam Lambert live at Air Canada Centre, Toronto del 13 Luglio 2014


Procession
Now I'm Here
Stone Cold Crazy
Another One Bites The Dust
Fat Bottomed Girls
In The Lap Of The Gods....revisited
Seven Seas Of Rhye
Killer Queen
Somebody To Love
I Want It All
Love Of My Life
'39
These Are The Days Of Our Lives
Drum Solo
Under Pressure
Love Kills
Who Wants To Live Forever
Guitar Solo
Tie Your Mother Down
Radio Ga Ga
Crazy Little Thing Called Love
The Show Must Go On
Bohemian Rhapsody
We Will Rock You
We Are The Champions

Brian May & Kerry Ellis live in Pescara 14 Luglio 2013



Raccontare un concerto non è mai facile. Si ha sempre paura di far prevalere il proprio punto di vista rispetto al reale svolgimento dell'evento. Spesso i giornalisti, quelli bravi almeno, dicono che per scrivere una buona recensione occorre accantonare l'aspetto emozionale e limitarsi a descrivere i fatti. Evidentemente chi la pensa così non ha mai avuto a che fare con i Queen e la loro musica. O con Brian May ovviamente.


domenica 13 luglio 2014

Al di là del tempo e dello spazio (Live Aid 1985)

Provate ad immaginare una distesa infinita di alberi, talmente fitti che ad osservarli dall'alto di una collina è impossibile distinguerne i contorni. Il vento che ne agita le fronde sembra disegnare sulla loro superficie infinite ondate di marea, simili all'incessante respiro della terra stessa. Solo che quelli che ho di fronte a me in questo momento non sono alberi ma persone, tutte stipate nello stadio di Wembley già da diverse ore. Li osservo stando nascosto nel backstage. Qualcuno ha avuto la compiacenza di aprire un varco nelle pesanti tende che delimitano l'accesso al palco e da lì posso guardare furtivamente ciò che accade tra il pubblico. Prima di me anche altri hanno fatto la stessa cosa e l'espressione che ho visto dipinta sui loro volti mi ha spinto a infilare la testa nello strappo ricavato da una cucitura. L'impatto con quella visione mi ha ricordato certi tuffi fatti dal trampolino e la sensazione che ti dà l'acqua gelata quando il petto ne colpisce la superficie. Tutto accade in una frazione di secondo: l'acqua sembra dura come il ferro prima di accoglierti con un abbraccio gelato che ti strappa il fiato dal petto. Mentre osservo la gente che si agita, che salta e batte le mani per ingannare l'attesa, sento formarsi dentro di me un piccolo nodo di panico, quasi che il palco abbia all'improvviso cambiato forma davanti ai miei occhi per trasformarsi in un trampolino troppo alto da affrontare. Poi mi sforzo di respirare e mentre il pubblico è attraversato da onde non disegnate dal vento ma dall'eccitazione per lo spettacolo, ritorno nell'angolo buio che mi ha accolto finora e la cacofonia di urla e canti si smorza quanto basta per consentirmi di recuperare il controllo.

Queen+Adam Lambert live at The Palace of Auburn Hills, Detroit del 12 Luglio 2014


Procession
Now I'm Here
Stone Cold Crazy
Another One Bites The Dust
Fat Bottomed Girls
In The Lap Of The Gods....revisited
Seven Seas Of Rhye
Killer Queen
Somebody To Love
I Want It All
Love Of My Life
'39
These Are The Days Of Our Lives
Drum Solo
Under Pressure
Love Kills
Who Wants To Live Forever
Guitar Solo
Tie Your Mother Down
Radio Ga Ga
Crazy Little Thing Called Love
The Show Must Go On
Bohemian Rhapsody
We Will Rock You
We Are The Champions

venerdì 11 luglio 2014

Queen+Adam Lambert live at Airlines Center, Dallas del 10 Luglio 2014


Procession
Now I'm Here
Stone Cold Crazy
Another One Bites The Dust
Fat Bottomed Girls
In The Lap Of The Gods....revisited
Seven Seas Of Rhye
Killer Queen
Somebody To Love
I Want It All
Love Of My Life
'39
These Are The Days Of Our Lives
Drum Solo
Under Pressure
Love Kills
Who Wants To Live Forever
Guitar Solo
Tie Your Mother Down
Radio Ga Ga
Crazy Little Thing Called Love
The Show Must Go On
Bohemian Rhapsody
We Will Rock You
We Are The Champions

giovedì 10 luglio 2014

Breaking News: Il comunicato ufficiale che annuncia lo Starmus, il Festival dell'Astronomia col Dr Brian May


Quante volte vi siete sentiti dire che la scienza può anche essere divertente e voi, immancabilmente, avete storto il naso? Infiniti calcoli numerosi, disquisizioni sui massimi sistemi e formule più simili all'aramaico non sono cose facilmente digeribili e capaci di suscitare un vero interesse. Eppure ci sono esempi di divulgazione scientifica capaci davvero di emozionare e suscitare autentica gioia. Tra questi c'è sicuramente lo Starmus, il Festival dell'astronomia che quest'anno giunge alla seconda edizione, che si svolgerà nele affascinanti isole Canarie e che ospiterà numerosi astrofisici e astronauti oltre ad uno dei suoi più importanti patrocinatori, il nostro Dr Brian May, qui nelle vesti di scienziato dalla fama ormai consolidata, ma anche di musicista con un'esibizione attesissima.

Lo Starmus è nato dall'iniziativa di un astrofisico israeliano, il Professor Garik, in stretta collaborazione col governo delle Canarie e di Tenerife, dove si è svolta la prima edizione che ha visto tra i protagonisti anche un nome sacro per l'astronautica, quel Neil Armstrong a cui si deve il primo passo sulla Luna. Oggi è stato diffuso il comunicato ufficiale che annuncia il programma del 2014, composto da una serie di eventi che si svolgeranno il prossimo Settembre nell'arco di cinque giorni. Vi prenderanno parte numerosi scienziati specializzati nelle più diverse discipline, dalla fisica all'antropologia, passando per l'astrofisica e la biologia. Tra i nomi di maggior spicco non possiamo non citare una vera leggenda, Stephen Hawking, il “papà” dei buchi neri, che proprio pochissimi mesi fa abbiamo visto in compagnia di Brian May durante la serata finale del musical dei Queen We Will Rock You. Non mancheranno anche in questa edizione alcuni degli astronauti che hanno iscritto il proprio nome nelle missioni Apollo della Nasa, in particolare la 7 e la 16 con Richard Dawkins, Walt Cunningham e Charlie Duke. E, a proposito dell'ente spaziale americano, durante la tappa a Houston dei Queen+Adam Lambert, Brian ha avuto modo di visitare il centro di controllo della Nasa (“Houston abbiamo un problema”, avete presente vero?).

Il sottotitolo scelto per questa edizione del Festiva è "la realizzazione di un cosmo moderno", e prevede accanto alle presentazioni scientifiche anche un momento musicale che si annuncia già imperdibile. Brian May infatti si esibirà sul palco assieme al tastierista degli Yes Rick Wakeman. Ancora una volta quindi lo Starmus offrirà un'incredibile e unica combinazione tra scienza, arte e musica, un connubio solo in apparenza bizzarro ma che, in realtà, recupera le origini di un modo di vedere le scienze antico e certamente più profondo di quanto non si faccia in epoca moderna.
Il Direttore del Festival ha così commentato: "Questa seconda edizione supera tutte le ambizioni originali del primo. Appassionati di scienza e musica troveranno questa edizione incredibilmente coinvolgente per il modo in cui affrontiamo le grandi tematiche astrofisiche del momento, in un modo che sia accessibile al pubblico. Questo è stato uno degli obiettivi più importanti per l'edizione 2014; l'idea era quella di incoraggiare gli appassionati di astronomia ad unirsi a noi per sfruttare al meglio un'occasione unica e incontrare esperti di fama mondiale. Portare questi nomi tutti assieme nelle isole Canarie, geograficamente posizionate in modo straordinario dal punto di vista astronomico, rende questo evento ancora più speciale ".

Tra le attività più attese ci sarà anche il cosiddetto Star Party del 24 Settembre, una serata unica focalizzata sulla visione dei cieli nelle straordinarie isole Canarie direttaente dall'Osservatorio astronomico di Tenerife (è qui che Brian May si è recato più volte durante gli anni '70 quando era ancora uno studente e i Queen una realtà non del tutto esplosa). La musica invece sarà protagonista la sera del 26 settembre con il concerto denominato Sonic Universe di Rick Wakeman e Brian May. Un'altra delle attività più interessanti sarà poi una tavola rotonda che si terrà all'interno della Cupola astronomica del GTC Roque de los Muchachos, dove si trova il più grande telescopio del mondo, situato sull'isola di La Palma.

Infine è da ricordare che lo Starmus sarà anche l'occasione per conoscere e vedere in anteprima il film di fantascienza 51DEGREES scritto e diretto da Grigorij Richters e con la colonna sonora realizzata da Brian May. Si tratta di una soundtrack principalmente basata sulla chitarra, quindi molto diversa da altri progetti simili realizzati da Brian e certamente da non perdere. La pellicola invece racconta un tema classico della fantascienza, ovvero la minaccia di un impatto tra la Terra e una meteora, ma stavolta il tutto visto con un taglio scientifico perché spesso la realtà supera la fantasia!

Il programma completo del Festival e altri dettagli anche su come partecipare all'evento sono disponibili qui: 


@Last_Horizon


Queen+Adam Lambert live at Toyota Center, Houston del 9 Luglio 2014


Procession
Now I'm Here
Stone Cold Crazy
Another One Bites The Dust
Fat Bottomed Girls
In The Lap Of The Gods....revisited
Seven Seas Of Rhye
Killer Queen
Somebody To Love
I Want It All
Love Of My Life
'39
These Are The Days Of Our Lives
Drum Solo
Under Pressure
Love Kills
Who Wants To Live Forever
Guitar Solo
Tie Your Mother Down
Radio Ga Ga
Crazy Little Thing Called Love
The Show Must Go On
Bohemian Rhapsody
We Will Rock You
We Are The Champions

mercoledì 9 luglio 2014

Intervista a Brian May e Kerry Ellis su Guitar Player dell'8 Luglio 2014


Brian May conosce una cosa o due riguardo le voci. Ha lavorato per gran parte della sua carriera con Freddie Mercury, uno dei più grandi cantanti rock di tutti i tempi. Ha anche mescolato la propria voce con quella di Mercury e del batterista dei Queen Roger Taylor per creare alcune delle migliori armonie di sempre. Poi, ovviamente, c'è la sua voce chitarra, che è bella, ricca, con un suono pieno di sfaccettature e immediatamente riconoscibile. Così, quando il buon Dottore trova una nuova voce con la quale si sente in dovere di lavorare, questa diventa davvero una notizia. Nei teatri di Londra la star Kerry Ellis è solo una cantante. Ma il chitarrista fu così preso dalla sua voce da averla incoraggiata a sostenere un provino per lo spettacolo teatrale dei Queen, il musical We Will Rock You, con la promessa di produrre un disco per lei, promessa poi mantenuta nel 2010 con Anthems, uscito sotto etichetta Decca.  Ora i due hanno realizzato un dvd/cd tratto da un recente concerto in Svizzera, parte del Candlelight Tour e intitolato Live at Montreux 2013. Si tratta di un set di intimo, per lo più acustico composto da successi dei Queen e alcune cover scelte con cura. 

"Sono molto fortunata ad essere stata in tour con Brian", dice la Ellis. "Siamo molto bravi a lasciarc spazio a vicenda e credo che riusciamo a completarci." 

Un giorno prima dell'annuncio delle date del tour dei Queen+Adam Lambert, May ci ha dedicato un po' di tempo per parlare con noi del progetto con Kerry Ellis.

Hai sostenuto grandi cantanti per tutta la tua carriera. Quali sono le cose più importanti che un chitarrista può fare per supportare un cantante? 

BRIAN MAY: “La cosa più importante è rimanere sullo sfondo. E' molto importante quello che non si suona in questa situazione, ed una cosa cui ho pensato per molto tempo. Ho imparato un sacco di cose guardando i chitarristi di We Will Rock You in tutto il mondo mentre suonavano i nostri brani. Ci piace dare loro la libertà, e il meglio che possono fare è capire che tutto dipende dai cantanti. A loro dico sempre 'Assicuratevi se mentre suonate è possibile ascoltare la voce. Questo vi farà capire se state facendo il lavoro giusto oppure no'. Una canzone riguarda soprattutto il cantante e se capisci questo il gioco è fatto. Ricordo che ho iniziato in questo modo. Non ho imparato per prima cosa la chitarra solista. Ho imparato chitarra ritmica e poi quella solista. Quindi per me è una sorta di ritorno alle mie radici, ed è qualcosa che mi piace molto. Ho passato un sacco di tempo a studiare e cercare di risolvere le cose perché, come accompagnatore, non si vuole perdere nulla. Bisogna avere chiara in mente l'intera struttura degli accordi che compongono la canzone, altrimenti questa non raggiungerà il suo potenziale. Ma per farlo con sei corde su una chitarra acustica devi usare tutto quello che hai a disposizione, le corde mute e aperte, l'aggiunta di piccoli riff e altre cose, e poi bisogna sempre ricordarsi che si deve circoscrivere la voce, non sopraffarla Per me è uno studio affascinante e sono molto orgoglioso di quello che stiamo facendo.” 

I vostri concerti iniziano con Born Free, un brano che possiede un tono enorme, tanto che all'inizio ero convinto usassi una 12 corde. Come hai trovato quel tono? 

BM: “E' solo una chitarra standard con con delle corde nuove. Io uso molto le mie dita, i polpastrelli e anche le unghie per suonare. Quindi, si tratta di scegliere i giusti punti in cui suonare. Se avete un sacco di corde vuote questo fa una differenza enorme. Mi piace progettare queste cose, così posso usare un sacco di corde aperte in modo insolito. Il mio riff in Born Free non è quello originale, ma penso che John Barry (l'autore del pezzo, ndt) approverebbe. Ha delle corde aperte che le danno luminosità.”

La maggior parte del tuo stile nel suonare la chitarra è fatto con le dita, senza plettro durante questo tour, anche quando fai i tuoi assoli con la Red Special. Come mai non usi la famosa moneta da sei pence (Brian è solito usare questa moneta piuttosto che il classico plettro di plastica, ndt) ? 

BM: “Ho scoperto che si può essere davvero molto espressivi con le dita e così ultimamente mi sono spinto di più in quella direzione. Ma è una cosa che ho sempre fatto. Nel video di  Bohemian Rhapsody ad esempio si può vedere che sto suonando con solo le dita nel mezzo. Quelle piccole parti espressive sono diventate sempre più importante per me. Io non sono in competizione con un batterista e un bassista o un intero gruppo, quindi non ho bisogno di colpire duro. Quindi le dita funzionano meglio in molte situazioni oggi.”

Cosa puoi dirci di quella chitarra con le finitura metalliche che hai usato su Nothing Really Has Changed? 

BM: “E' più di una semplice finitura metallica, è fatta di lastre di acciaio. Ero stupito quando l'ho vista la prima volta. Per essere onesti ho pensato 'Questa è una bella chitarra. Lo metterò sul muro'. Non mi ero reso conto che sarebbe stata anche un grandissimo strumento per suonare fino a quando non l'ho utilizzata in Africa per suonare utilizzando un minuscolo amplificatore nella giungla. Ho scoperto che aveva questo suono straordinario, direi lugubre, così ora la uso molto. E' una bella chitarra.” 

Per il concerto di Montreux hai utilizzare il solito amplificatore AC30 con il Treble Booster? 

BM: “No. Non ho utilizzato l'AC30. Ho solo utilizzato una normale amplificazione e il minuscolo amplificatore Deacy (costruito da John Deacon e utilizzato, ad esempio, su My Baby Does Me, ndt). Questo è tutto quello che uso. La cosa più difficile da ottenere quando suoni la chitarra è la delicatezza. E' una cosa che ho notato dolorosamente alla fine di No One But You. E' davvero difficile ottenere quella delicatezza. Così credo che avrei potuto usare qualcos'altro. Non saprei.” 

In realtà è abbastanza sorprendente il fatto che riesci ad ottenere quel tipo di tono senza utilizzare il rig (software in grado di processare il suono della chitarra per simulare suoni di amplificatori ed effetti famosi). 

BM: “Mi ricordo di aver suonato una volta con Hank Marvin, il mio eroe degli Shadows. Ha preso la mia chitarra e come ha suonato? Sembrava Hank Marvin, non Brian May! Questo mi ha fatto capire che il suono dipende tutto dalle dita.”

(Fonte: http://www.guitarplayer.com | www.brianmay.com)

@Last_Horizon

sabato 5 luglio 2014

Queen+Adam Lambert live at The Joint, Las Vegas del 5 e 6 Luglio 2014



Procession
Now I'm Here
Stone Cold Crazy
Another One Bites The Dust
Fat Bottomed Girls
In The Lap Of The Gods....revisited
Seven Seas Of Rhye
Killer Queen
Somebody To Love
I Want It All
Love Of My Life
'39
These Are The Days Of Our Lives
Drum Solo
Under Pressure
Love Kills
Who Wants To Live Forever
Guitar Solo
Tie Your Mother Down
Radio Ga Ga
Crazy Little Thing Called Love
The Show Must Go On
Bohemian Rhapsody
We Will Rock You
We Are The Champions
God Save The Queen
@Last_Horizon

giovedì 3 luglio 2014

Queen+Adam Lambert, live at The Forum, Los Angeles del 3 Luglio 2014



Procession
Now I'm Here
Stone Cold Crazy
Another One Bites The Dust
Fat Bottomed Girls
In The Lap Of The Gods....revisited
Seven Seas Of Rhye
Killer Queen
Somebody To Love
I Want It All
Love Of My Life
'39
These Are The Days Of Our Lives
Drum Solo
Under Pressure
Love Kills
Who Wants To Live Forever
Guitar Solo
Tie Your Mother Down
Don't Stop Me Now
Radio Ga Ga
Crazy Little Thing Called Love
The Show Must Go On
Bohemian Rhapsody
We Will Rock You
We Are The Champions

@Last_Horizon

martedì 1 luglio 2014

Queen+Adam Lambert, live at SAP Center, San Jose del 1° Luglio 2014


Procession
Now I'm Here
Stone Cold Crazy
Another One Bites The Dust
Fat Bottomed Girls
In The Lap Of The Gods....revisited
Seven Seas Of Rhye
Killer Queen
Somebody To Love
I Want It All
Love Of My Life
'39
These Are The Days Of Our Lives
Drum Solo
Under Pressure
Love Kills
Who Wants To Live Forever
Guitar Solo
Tie Your Mother Down
Don't Stop Me Now
Radio Ga Ga
Crazy Little Thing Called Love
The Show Must Go On
Bohemian Rhapsody
We Will Rock You
We Are The Champions

@Last_Horizon